SCRITTRICI e POETESSE DEL MONDO, AUGURI!

Pubblicato: 8 marzo 2007 da fiaeforum in Senza categoria
Tag:

Em primeiro lugar as magnòlias.
Com seus àlices
e corolas aquarela
de todas as tonalidades e suma
delicateza no toque.
Pequena aurora diluìda
com doçura — nos tanques.

Depois a mùsica: fremito
e susto de pàssaro.
As valsas — que sorrateiras. E as flautas.
As noites com flauta sob a janela
inaugurando a lua nascida
para o sospirado amor.

Mais tarde os campos, as grutas,
a maravilha. E o caos.
Com seus favos e suas hidras,
o mundo. O mar com seus apelos,
seus horizontes para o éter
seu desespero em mergulhos.

Com o tempo, o ocaso. As lentas
plumas, os reposteiros
com seus moucos ouvidos,
a tìbia madeira para
o resguardo das cinzas,
as entabulaçoes — e com que recuos —
de paz.

Finalmente os endurecidos espelhos,
os cristais sob o quebra-luz,
dos angulos o verniz
o ouro com parcimonia, a prata,
o marfim com seus espqueletos.

(Henriqueta Lisboa – As coleçoes)

In primo luogo le magnolie.
Coi loro calici
e corolle: acquarello
di tutti i toni, e somma
delicatezza di tocco.
Piccola aurora diluita
con dolcezza – nelle vasche.

Poi la musica: fremito
e sgomento di uccello.
I valzer – così insinuanti. E i flauti.
Le notti col flauto sotto la finestra
a inaugurare la luna, nata
per il sospirato amore.

Più tardi i campi, le grotte,
la meraviglia. E il caos.
Coi suoi favi e le sue idre,
il mondo. Il mare con i suoi richiami,
i suoi orizzonti per l’etere
la sua disperazione in tuffi.

Col tempo, l’occaso. Le lente
piume, i tendaggi
coi loro orecchi sordastri,
il legno debole per
la protezione delle ceneri,
le travature – e con quali distanze –
della pace.

Alfine gli specchi induriti,
i cristalli sotto il paralume,
la vernice degli angoli,
l’oro con parsimonia, l’argento,
l’avorio con i suoi scheletri.

(trad. R. Jacobbi)

Henriqueta Lisboa (1924 – 1985) Poetessa mineira, nata a Lambari fu docente di letteratura e di lingue.

Annunci
commenti
  1. utente anonimo ha detto:

    auguri anche a voi donnicciole di fiae: che le donne si vogliano sempre bene, questo l’augurio.
    coca

  2. Ipanema ha detto:

    donnicciole? 😮

  3. cristalpen ha detto:

    Non so perché, ma quando leggo le poesie in spagnolo o portoghese, le preferisco senz’altro in lingua originale. 🙂 Anche se non riesco a comprendere tutto, riesco a percepirne il calore e la forza che si perdono nella traduzione.
    PS = Ho riattivato cristalpen.

  4. Ipanema ha detto:

    Grandissima cristalpen! Così si deve fare! Brava brava brava…

    appena ho un minuto vengo a interagire|!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...