STEFANO SANTARSIERE – L'ARTE DI KEHM

Pubblicato: 8 ottobre 2007 da fiaeforum in Senza categoria
Tag:

immagine della copertina ultimo libro

L’ARTE DI KHEM

Attraverso il meccanismo del racconto in prima persona e del flashback, il protagonista, Vidiani, racconta al suo ospite Antonio Bourbault, una storia accaduta molti anni prima, quando Vidiani era ancora un ragazzo, in una calda estate del 1978 in un piccolo paesino di provincia, del sud Italia. Bourbault è andato appositamente a fargli visita. Si sente alla fine della vita e vuole capire cosa è accaduto quell’estate e soprattutto il segreto che si nasconde dietro all’immensa ricchezza di Vidiani e alla sua invidiabile serenità. Per fare tutto ciò ha bisogno di conoscere la verità su un misterioso personaggio che cambiò la vita dell’allora giovane Vidiani, il misterioso e affascinante Fulcanelli, accompagnato dal fedele Olaf e dai loro segreti.

"Il testo è scritto con uno stile asciutto e scorrevole, di facile fruizione. Il linguaggio scelto dall’autore, nella sua levità e “semplicità” apparente, aiutano la scorrevolezza della lettura e fomentano l’immaginazione del lettore, incentivata dalla definizione puntuale dei personaggi e dalla descrizione viva dei luoghi. Il ritmo e la coerenza narrativi rendono la lettura accattivante e dimostrano l’abilità dell’autore nello scrivere. Alcune caratteristiche stilistiche e di ambientazione portano inevitabilmente alla memoria il romanzo di grande successo Io non ho paura di Niccolò Ammaniti, mantenendo però un’originalità e un’autonomia altrettanto evidenti.

Chi ha vissuto le atmosfere dei piccoli paesi dell’entroterra lucano non mancherà di provare emozioni vivide e nostalgiche. "

Agenzia Letteraria ‘ConTesti’ – Torino
Il libro è acquistabile nelle migliori librerie
€ 13, pg. 160, Edizioni Pendragon, Bologna

Biografia di Stefano Santarsiere:
nato il 21 Luglio 1974 in un piccolo paese della provincia di Potenza, dove sono vissuto fino a 19 anni completamente libero e pazzo, come una specie di falena su due zampe. Mi sono nutrito più di cinema, letteratura e musica che di cibo fisico. Ho passato interminabili ore sui campetti di calcio per sfogare una intensa vitalità da colibrì, ho giocato burle che farebbero arrossire E.T.A. Hoffman, mi sono preso la maturità scientifica col massimo dei voti. Poi mi sono trasferito a Bologna, dove mi sono iscritto a Giurisprudenza. La laurea è arrivata nel dicembre del 1998. Ho curato personalmente la pubblicazione periodica di un giornale nel mio paese, denominato ‘LA CIVETTA’, dove sono apparsi articoli talmente irriverenti e provocatori che in alcuni casi sono stato minacciato fisicamente. Ho fatto uscire diversi miei articoli sul quotidiano ‘IL CORRIERE DEL GIORNO’ e sul mensile Lucano ‘IL SEGNO’, questi ultimi a carattere culturale. Ho viaggiato molto: tra febbraio e Giugno del 1998 sono vissuto in Francia, a Digione, per una ricerca di diritto penale in vista della tesi di laurea. E ho letto un casino, di tutto: fate voi dei nomi, dei titoli, cosi facciamo prima. Ma la latteratura che penso mi ha segnato più a fondo è quella fantastica, autori come Machen, Chambers, Blackwood, Bierce, Lovecraft e tanti altri che leggevo da ragazzino. Come la musica che ascoltavo, e che mi pareva una degna colonna sonora: Genesis, Pink Folyd, Jethro Tull, PFM e tanta altra progressive. E il cinema, la cui passione mi è stata comunicata dai miei fratelli (ma qui non faccio titoli).

sito web dell’autore:
http://www.santarsiere.it/index.html
blog dell’autore:
http://santarsiere.blogspot.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...